Archivio

Archivio autore

Sfida Donazioni per la progettazione Open Hardware del PCB del PowerPC Notebook

3 Gennaio 2020
Commenti disabilitati su Sfida Donazioni per la progettazione Open Hardware del PCB del PowerPC Notebook

L’associazione Power Progress Community sta raccogliendo le donazioni per la progettazione del PCB di una scheda madre di un notebook Open Hardware disegnata per farci girare GNU/Linux.

Power Progress Community è un’associazione senza scopo di lucro gestita da appassionati che contribuiscono su base volontaria e che si ispira ai movimenti Open Source Hardware e Software e del consumo sostenibile, etico e socialmente responsabile, per questo anche la scelta di fare la progettazione in Italia ( anche la produzione si vuole che sia in Italia).

E’ stata scelta come architettura della CPU un processore Power ( PowerPC) un RISC , in particolare un NXP T2080 che con i sui 18W di consumo massimo può quindi funzionare egregiamente in un notebook con i sui 4 core e 8 thread e i suoi 1.8Ghz. Nella progettazione della scheda madre si sono messi chip compatibili con GNU/Linux per gestire le porte USB3, i dischi SATA3 , gli M2 , un chip audio di ottima qualità di C-Media. Abbiamo scelto di mettere sulla scheda madre un’interfaccia MXM 3 per inserire una scheda Video separata che permette prestazioni superiori e la possibilità di essere aggiornata, sono state inseriti 2 Slot per la RAM DDR3L, ovvero quelle supportate dalla CPU.

Le specifiche complete

  • CPU: NXP T2080, e6500 64-bit Power Architecture with Altivec technology
  • 4 x e6500 dual-threaded cores, low-latency backside 2MB L2 cache, 16GFLOPS x core
  • RAM: 2 x RAM slots for DDR3L SO-DIMM
  • VIDEO: MXM Radeon HD Video Card (removable)
  • AUDIO: C-Media 8828 sound chip, audio in and audio out jacks
  • USB: 3.0 and 2.0 ports
  • STORAGE:
    • NVM Express (NVMe), M.2 2280 connector
    • 2 x SATA 3
    • 1 x SDHC card reader
  • NETWORK:
    • 1 x ethernet RJ-45 connector
    • WiFi connectivity
    • Bluetooth connectivity
  • POWER: on-board battery charger and power-management
  • CHASSIS: Slimbook Eclipse notebook case 15,6”

Con le donazioni raccolte dalla prima campagna si è finanziata lo studio e la scelta dei componenti e realizzati gli schemi elettrici della scheda madre, scaricabili dalla nostra repo.

Lo schema elettrico con Licenza Open Hardware Cern 1.2

I pochi esperti hardware dentro la nostra associazione possono revisionare la progettazione ma non realizzarla, visto il monte ore necessarie la complessità della nostra scheda madre, per questo sin dall’inizio abbiamo collaborato con Acube Systems che come azienda appassionata PowerPC ed Amiga ha già prodotto diverse schede madre PowerPC avvalendosi delle partnerchip necessarie.

Per cui abbiamo finanziato la progettazione dello schema elettrico della nostra scheda madre del notebook con la precedente campagna donazioni, raccogliendo 12600 euro, da Ottobre 2019 stiamo raccogliendo le donazioni per finanziare la progettazione del PCB che costa 24.000 euro, ad oggi ( 4 Gennaio 2020) siamo arrivati a circa 5.700 euro, ovveroquasi il24% dell’obiettivo.

Puntiamo a raggiungere un buon numero di donatori ricorrenti ( anche a 10 euro al mese) e/o un buon ritmo di donazioni anche una Tantum così da firmare (per ieri ) il contratto con Acube Systems che è l’azienda che sta realizzando la progettazione, così da fare iniziare quella del PCB il prima possibile. Questo risultato dipende ovviamente da tutte le persone che si aggiungo o permangono nel appoggiare il progetto.

Testo estratto dalla pagina:

Obiettivi raggiunti in precedenza

Lo sforzo della Power Progress Community per rilanciare la piattaforma PowerPC comporta una serie di attività, riassumiamo qui di seguito alcune delle più importanti.

Siamo riusciti ad attirare l’attenzione di molte persone e negli ultimi anni siamo riusciti a creare una comunità di appassionati con competenze eterogenee, tutti accomunati dall’obiettivo comune di far rivivere la piattaforma PowerPC. Esistono ora diversi gruppi tematici, uno specifico che segue le attività legate all’hardware, un gruppo specializzato in software e un gruppo dedicato alla comunicazione.

A seguito dell’annuncio da parte degli sviluppatori Debian di interrompere il supporto a PowerPC, un piccolo ma molto dedicato gruppo di programmatori si è unito e sta ora cercando di intraprendere la manutenzione dei port PowerPC nel loro tempo libero. L’obiettivo è cercare di mantenere la piattaforma allo stesso livello delle altre architetture Tier-1, specialmente per il ramo PowerPC a 64 bit (PPC64). Si può dare un’occhiata al nostro repository PowerPC 64 per le distribuzioni basate su Debian cliccando qui. Per portare a termine un compito così grande siamo sempre alla ricerca di persone aggiuntive che ci aiutino, quindi non esitate a contattarci.

Se siete interessati a come iniziare ad usare Debian per PowerPC, dovreste anche dare un’occhiata alle nostre pagine Wiki (http://wiki.powerprogress.org/DebianPowerPcStartersManual).

Forniamo regolarmente aggiornamenti sul sito dell’associazione (http://www.powerprogress.org/en/), sul sito del progetto notebook (http://www.powerpc-notebook.org/en/), sul forum di discussione e utilizziamo profili dedicati nei social media (Twitter https://twitter.com/PowerProgressCo e Facebook https://www.facebook.com/powerpcnotebook/). Condividiamo opinioni e stabiliamo contatti con altri progetti o aziende private che potrebbero essere interessate a sostenere la piattaforma PowerPC.

Sul fronte hardware, il nostro team ha iniziato nel 2016 con due Development Kit basati sulla CPU NXP T2080, in particolare il T2080RDB, Reference Design Board. Dopo un bel po’ di tempo e un numero incredibile di tentativi, abbiamo configurato con successo una scheda video PCI-Express basata sui chip AMD RadeonHD in combinazione con una distribuzione Debian SID LInux, così come la distribuzione Fienix, il tutto utilizzando desktop grafici moderni come Gnome, MATE e LXDE.

Il nostro gruppo hardware ha identificato all’inizio del 2017 una lista di componenti e una serie di caratteristiche del laptop. Nel giugno 2017 abbiamo lanciato una prima campagna di donazioni che mirava a pagare ACube per progettare gli schemi elettrici e un anno dopo, nel giugno 2018 abbiamo raggiunto l’obiettivo di raccogliere 12.600 euro e infine abbiamo iniziato a finalizzare il progetto.

Infine, siamo molto orgogliosi di elencare nell’elenco degli obiettivi già raggiunti che il problema del telaio di un portatile mancante è finalmente risolto. Infatti, il problema di trovare un contenitore durante la prima campagna di donazione è stato ampiamente sottovalutato, ed è stata la causa principale di molteplici ritardi nella consegna degli schemi elettrici perché il progettista hardware ha richiesto una lista definitiva di porte esterne per poter finalizzare i pinout di molti chip.

Come Donare

Sul sito trovate il pulsante sia per donare online con PayPal ( anche scegliendo una modesta donazione ricorrente) che offline provvedendo a segnalare il bonifico che avete fatto.

La forza e le possibilità dipendono non solo dalla partecipazione economica ma sopratutto da quella diretta con il proprio tempo e passione, di seguito alcune attività in corso e di cui c’è bisogno e fra le quali magari c’è qualcosa che vi piacerebbe vivere.

Forme di partecipazione:

Gruppo Software

  • test Debian PowerPC ( meglio PPC64)
  • Fix ed ottimizzazione pacchetti debian ppc64
  • Altre Distro PowerPC
  • ottimizza applicazioni PowerPC GNU/Linux
  • (test applicazioni GNU/Linux, segnala problemi o risolvili), fai funzionare altri sistemi operativi.

Gruppi Hardware

  • Open Source Laptop Chassis Designs
    • Progettazione meccanica 3D dello chassis con FreeCad e Blender od altro
  • Open Hardware Designs
    • Revisione dello schema elettrico e del PCB
    • Conversione in Kicad dello schema elettrico fatto in Orcad ed il PCB fatto con Mentor Pads.

Educazione

  • Revivo con Scratch
    • Formare alunni ed insegnanti su Scratch ed altri software Educativi
    • Open Source che girano su GNU/Linux
    • Sistemazione e riutilizzo di notebook obsoleti
    • Installazione gnu/linux sui notebook
  • Forka la nostra mobo
    • Presentazione della nostra mobo agli istituti tecnici elettronici e alle Università
    • Invitare a Forkare la nostra mobo

Varie

  • Traduzioni
  • Diffusione del progetto
  • Creativo e Comunicazione
  • Passa parola Campagne Donazioni
  • Supporto software ai nostri siti o strumenti collaborativi
  • Supporto legale

E’ possibile sia iscriversi alla newsletter del progetto che compilare il questionario di collaborazione.

hardware, hotnews, numeriuno